Il respiro vitale dell’Arte

Progetto a favore della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica

ARTVERONA DIGITAL: AL VIA L’ASTA CHARITY A SOSTEGNO DELLA RICERCA SULLA FIBROSI CISTICA
Grazie alla charity partnership tra ArtVerona Digital e Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica (FFC), collezionisti e appassionati potranno aggiudicarsi l’Opera Arborea, l’intero ricavato verrà donato all’attività scientifica FFC.

Arborea è nel mio immaginifico una Driade moderna: ninfe che vivevano nei boschi e ne incarnavano la forza e il rigoglio vegetativo. Non facevano corpo con gli alberi, ma potevano muoversi liberamente e danzare. Belle e giovani avevano la loro parte inferiore terminante in una sorta di arabesco che ricorda il tronco d’albero.

Arborea ha il volto leggermente chino verso il basso con le braccia conserte sopra il torace, perché l’essenza della sua anima è il respiro vitale che emana. La pelle, come guscio di questo afflato, porta stigmate forgiate in incisioni geometriche: sono frattali che si ripetono nelle forme e nei modi di un intricato dedalo. Nel suo guardare al proprio interno, Arborea si àncora alla Terra con radici che si sciolgono e fluidificano come fossero appendici e sostegno di questo nefès, soffio vitale. È noto come la fibrosi cistica porti ad un progressivo accumulo di muco nel tessuto polmonare tale da provocare facilmente infezioni, gravi complicanze, fino ad arrivare all’insufficienza respiratoria. Non esiste ancora una cura risolutiva per tutti i malati di fibrosi cistica, la cui aspettativa di vita media supera appena i 40 anni.

Arborea con la sua forza rigeneratrice e presenza luminosa e la sua anima trasparente sembra dare nuovo afflato alla natura, così come ai malati FC a cui dona il suo soffio vitale. Una figura positiva, generosa e incoraggiante. Un inno alla Ricerca per sconfiggere la malattia genetica grave più diffusa in Italia.

Partecipa alla battuta d’asta

Se sei collezionista, amante dell’arte contemporanea e sensibile alla causa della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica puoi partecipare alla battuta d’asta dell’opera Arborea dal 4 dicembre 2020 fino al 10 gennaio 2021 in occasione di ArtVerona Digital, con un valore iniziale di 20.000 euro.

Per maggiori informazioni leggi il Regolamento o scrivi a donazioni@fibrosicisticaricerca.itrequest@puntosullarte.it

Ultime creazioni

Dreamcatcher Supercolor

ANNO 2020

Dreamcatcher Butterfly Feather

ANNO 2020

Dreamcatcher Ginko Feather

ANNO 2020

Flying Feet Argento 1/8 Version 90cm

ANNO 2020

Work in progress … #studio #atelier @annalu_artist #trees #sculptures #scutura @cafmeyergallery ...

Thanks @lesgaleriesbartoux MIAMI really happy for this window for dreamcatcher feather cm 160 diameter #dreamcatcher #sculptures #muranoglass #glass #miami ...

Thanks for this interview! Here everything: https://www.arterealizzata.com/interviews/eelhel56o51e1yhes9pzwn6l92ehvc #uzomahugwu #scupltures #interview #annaluboeretto ...

Flyingfeet cm 55x55x90h MONASTERO DOMINICANO PTUJ - STRUCTURA 2- 19° Festival of contemporary art, Art Stays – STRUCTURA
Weekend opening: Giovedì 8 luglio – Domenica 11 luglio 2021
Le mostre saranno aperte fino al 18 settembre 2021 #contemporaryart #sculpture #scultura #artecontemporanea #bronze #flyingfeet
...

Architettura blu dell’immaginario; cm 20x20x40 resinglass, ink; 2021 Collective show @puntosullarte 15x15/20x20 #onlysmall #show #collectiveshow #sculpture Il limite della percezione è anche la soglia dell’immaginazione umana. Mi interessa il momento del passaggio tra uno stato e l’altro, fra realta’ differenti e condivido un atteggiamento molto vicino alla scienza alchemica.
E’ il momento di transizione che ha tutto il mio interesse ed e’ proprio quel momento che cerco di bloccare nel tempo e nello spazio attraverso la resina creando quello che io chiamo equilibrio dinamico. L’operazione che svolgo non è poi così lontana dalla trasmutazione di una materia in un’altra.
Queste architetture liquide raccontano un tempo espanso in cui la forma ha il valore di un mandala. Racconto una storia nel percorso di un inchiostro colorato che colpisce un corpo solido come il ghiaccio: ho quindi una percezione del tempo molto dilatata perche’ nel tentativo di fermare nella resina il suo scorrere cerco di porre l’attenzione fra cio’ che era, e’ e cio’ che potrebbe essere.
Così il tempo diventa memoria all’interno del lavoro. Io sono la trasparenza e l’opacita’, l’apparente fragilita’ strutturata con forte fibra invisibile; sono la disgregazione e l’assemblaggio; sono la materia che si smembra e l’inchiostro che si liquefa. Si tratta di una riflessione sul mondo e su un senso di sacralita’ che e‘ intrinseco le cose. La materia che uso diventa semplicemente uno strumento per dare forma a questa visione. Annalu
...

Video
Gallery

Iscriviti alla Newsletter


* Richiesto